PREMI E RICONOSCIMENTI

APRILE 2018: VINCITORI DEL "FRANCO AGOSTINO TEATRO FESTIVAL - PROVINCIA DI NOVARA"


FRANCOAGOSTINONOVARA-CacheCache2 FRANCOAGOSTINONOVARA-MoscheBianche fotoGruppo2.2018 fotoGruppo2.2018 premiazione2018
NovaraIlNotiziario NovaraSettegiorni



Il 19 Aprile 2018 "Cache cache" e "Mosche bianche", produzioni G.O.S.T. per la regia di Marta Annoni si aggiudicano rispettivamente il Premio Giuria dei Giovani e il Premio Giuria Tecnica

la nostra associazione ha partecipato alla prima giornata del "Franco Agostino Teatro Festival" di Novara, rassegna-concorso rivolta a gruppi teatrali sorti in ambito scolastico ed extra scolastico per ragazzi della fascia d’età delle Scuole Secondarie di Primo grado (scuole medie).

Nella suggestiva cornice dello Spazio Creativo della Dimidimitri che ha registrato il tutto esaurito con un pubblico formato da genitori, ragazzi, giovani e tanti appassionati di teatro giovanile si sono esibiti quattro gruppi teatrali provenienti da Genova, Torino, Milano e Bollate.

La nostra associazione ha vinto i due premi più prestigiosi, aggiudicandosi quindi l’ammissione diretta al Festival Nazionale di Crema che si terrà il prossimo 23 maggio.
Ecco il risultato e le motivazioni che hanno portato a questo successo:
Premio Giuria Tecnica (ammissione diretta al Festival Nazionale di Crema il prossimo 23 maggio)
MOSCHE BIANCHE: Questa la motivazione della Giuria: "Sei mosche bianche che con forza, determinazione denunciano la loro preoccupazione per un futuro alienante e caratterizzato da un forte condizionamento esterno. Con disinvoltura, buon uso della voce e dello spazio scenico, la complicità del gruppo ha esaltato la rappresentazione giocata con gesti meccanici e movimenti ritmici efficaci."

Premio Giuria dei Giovani (ammissione diretta al Festival Nazionale di Crema il prossimo 23 maggio)
CACHE CACHE: Questa la motivazione dei giovani: "In un ipotetico mondo post bellico che vive sottoterra e teme il "di sopra" un esuberante gruppo di ragazze scatenate mette in scena le paure del mondo giovanile. Ritmo, capacitàrecitativa ed energia si sprigionano in un crescendo di dinamismo ed aggressività verbale che coinvolgono anche il pubblico con un finale comunque di speranza."

Questo risultato va oltre le nostre aspettative. Eravamo coscienti che stavamo presentando due ottimi lavori, ma quando la fine della giornata ha decretato la vittoria per entrambi non ci volevamo credere.

Merito di questo successo è sicuramente delle ragazze, ma tutto questo si è potuto realizzare grazie alla solidità e alla serietà con cui la nostra associazione, ormai da anni, porta avanti il progetto di formazione teatrale attraverso i propri corsi e grazie al corpo docenti che insieme a noi lo realizza.

Un ringraziamento particolare a Marta Annoni, docente e regista di entrambi gli spettacoli. Questo è un meritato riconoscimento per tutto il lavoro che quotidianamente svolge per conto della nostra associazione con i ragazzi. È bello sottolineare che Marta ha iniziato a fare teatro presso la nostra associazione con i nostri corsi. Si è poi perfezionata presso altre strutture e una volta avuta l’abilitazione ad insegnare è tornata presso di noi come docente. Siamo quindi doppiamente felici per questo bel risultato.

APRILE 2015: VINCITORI DELLA 6º EDIZIONE DEL "FRANCO AGOSTINO TEATRO FESTIVAL - PROVINCIA DI NOVARA"


menu

Mercoledì 22 Aprile 2015 i nostri allievi attori del corso di teatro ragazzi hanno replicato
"Menu di piccoli borghesi"
per la regia di Stefano Tenconi, loro docente.

Lo spettacolo, atto finale del corso che hanno seguito i ragazzi nel 2014 presso la nostra scuola di teatro, è stato ammesso alla 6º edizione del "Franco Agostino Teatro Festival - Provincia di Novara" - Rassegna Concorso di Teatro Scolastico che si è svolta presso il "Teatro Civico", via Roma 13, Oleggio (NO), il 22 e 23 Aprile.

È con vero orgoglio che annunciamo di aver vinto il primo premio della giuria tecnica.

Questa vittoria ci permette di accedere alla XVII edizione della Rassegna Concorso Nazionale di Teatro Scolastico del "Franco Agostino Teatro Festival" che si svolgerà il 20 maggio 2015 a Crema.

Quest’anno il concorso vanta anche il Patrocinio di "EXPO 2015 - Progetto Scuola" a dimostrazione della valenza formativa e didattica della manifestazione ed infatti il tema di questa edizione, denominata Gnam! Teatro per i tuoi denti, è Nutrire il corpo, nutrire l’anima.

MAGGIO 2014: PREMIO GIURIA ESPERTI XVI EDIZIONE DEL "FRANCO AGOSTINO TEATRO FESTIVAL" - RASSEGNA CONCORSO NAZIONALE DI TEATRO SCOLASTICO


premioAssegno

Lo spettacolo "Moby Dick - Improvvisazione di un viaggio" produzione G.O.S.T. realizzata dalla sezione ragazzi della nostra Scuola di teatro verrà replicato nel mese di ottobre presso il PICCOLO TEATRO di Milano. Questa opportunità deriva dal fatto che, dopo aver vinto il mese scorso la V edizione del "Franco Agostino Teatro Festival - Provincia di Novara", lo spettacolo ha partecipato alla XVI edizione della Rassegna Concorso Nazionale di Teatro Scolastico del "Franco Agostino Teatro Festival" presso il Teatro San Domenico di Crema. Andato in scena il 22 maggio 2014, si è aggiudicato il primo premio GIURIA ESPERTI (giuria composta da Dominique Laudet, rappresentante dell’Opèra di Parigi, di Ola Nilsson dalla Norvegia e di Bjarne Shutzer e Birgitta Bergstrom dalla Svezia) con la seguente motivazione:

Particolarmente apprezzabile la costruzione corale della performance, strutturata sul rapporto ben equilibrato tra gruppo e individualità. Interessante l’integrazione di linguaggi non verbali e l’uso appropriato di mimica e gestualità. Un bel ritmo scenico e la consapevolezza degli interpreti hanno sostenuto lo spettacolo in tutta la sua durata. Il Franco Agostino Teatro Festival nasce nel 1999 dal desiderio di ricordare con una giornata dedicata ai ragazzi e all’arte teatrale un giovane prematuramente scomparso, Franco Agostino, che al teatro si stava dedicando. Nel corso degli anni la rassegna concorso diventa, prima nazionale e poi sempre più a vocazione internazionale. La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica concedono al Festival, a partire rispettivamente dal 2006 e dal 2008, il loro patrocinio. Lo stesso fa il Senato francese nel 2007, a conferma dello sviluppo del progetto del Festival anche in Francia, dove è sorta l’associazione Les amis du FATF France che organizza iniziative analoghe. Il 2011 segna anche l’ingresso tra le istituzioni che sostengono il Festival del Ministero della Gioventù, che concede il proprio patrocinio e una compartecipazione economica, mentre per il terzo anno consecutivo il FATF riceve la medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, accompagnata da un attestato di stima. L’apprezzamento per le molte iniziative organizzate dal FATF viene confermato anche nel 2012 con l’attribuzione dell'esclusiva Coppa del Presidente della Repubblica.

In questa XVI edizione sul palco ben otto gruppi teatrali di ragazzi delle scuole superiori provenienti da diverse regioni d’Italia e d’Europa hanno portato in scena i loro splendidi spettacoli, ma anche le loro grandissime emozioni.

Il nostro gruppo di studenti attori, tutti residenti a Bollate, che ha partecipato al concorso è composto da Lidia Biondo (17 anni), Valentina Breda (18 anni), Federica Angella (18 anni), Elena Caruso (16 anni) e Riccardo Dylan Negri (13 anni).

La regia è di Stefano Tenconi, docente del corso di teatro che ha permesso la messa in scena di questa produzione ai nostri giovani attori in erba, e così vuole commentare questo premio:

"I riconoscimenti ottenuti sono la ricompensa e la soddisfazione del tanto e sano lavoro fatto insieme, prima durante i tre anni di formazione costruita con questo primo gruppo del teatro ragazzi G.O.S.T., poi durante l’avvicinarsi delle messe in scena di questa performance. Non un teatro concettuale, di labirinti mentali o di frasi come "entrate nella parte" poichè l’unica parte che si dovrebbe portare in scena è se stessi, con verità. Questi cinque ragazzi hanno colto a pieno l’essenza del lavoro pedagogico proposto e richiesto, percorrendo un processo individuale di sperimentazione artistica. Un gruppo umile, disponibile, paziente e capace di stare all’ascolto di se stessi e di chi intorno li seguiva didatticamente; terreno fertile questo dove si è potuto lavorare profondamente, raccogliendo tutto quello che hanno seminato e tutto quello che, restando così, raccoglieranno. Questo per me è il "Moby Dick". Il brano è stato scelto secondo quelle che sono le tematiche del racconto: un avventura individuale dei personaggi costretti a fare scelte tra illusioni, compiti, nostalgie e rancori, amori e delusioni ed un possibile, chissà quale, futuro; tematiche paragonabili e vicine all’et#224 adolescenziale. Non un solo protagonista ma tutti e cinque si mettono nei panni del capitano trasformandosi in quella che è la sua caratteristica fisica principale, la "zoppia", ben usata teatralmente. Immagini nate dall’uso scenico di semplici oggetti che richiamano la vita di bordo e l’utilizzo di linguaggi non verbali come la mimica e la gestualità è l’altra caratteristica del nostro Moby Dick. Fiducia e disponibilità che ringrazio di aver ricevuto anche da parte di tutti i genitori dei ragazzi, Omar e Alessandro rappresentanti dell’associazione, Angela che mi ha seguito pazientemente, Raffaella e Sinatra che ci hanno fatto incontrare il "Franco Agostino Teatro Festival", la mia mamma e il mio papa che, da piccolo, mi hanno letto e fatto conoscere per la prima volta questo magnifico racconto. Arrivederci al "Piccolo Teatro di Milano".

Questa premio ci permetterà quindi in ottobre di replicare lo spettacolo al PICCOLO TEATRO di Milano. Per tutta la nostra associazione è un momento di grande festa e così Omar Mohamed, presidente e direttore artistico di G.O.S.T., commenta questa vittoria:

"Sono fiero e orgoglioso dei nostri ragazzi, del nostro docente/regista e della nostra Scuola. Questa serie di premi importanti dimostrano che la strada intrapresa è quella giusta e che il sacrificio, l’impegno e la dedizione che doniamo e pretendiamo dai nostri attori, sia ragazzi che adulti, sono importanti e necessari se vogliamo fare Teatro in maniera seria e costruttiva. Puntare sulla formazione e alla produzione di qualità è sempre una sfida. In questi 7 anni abbiamo seminato molto e ora cominciamo a raccogliere i frutti anche col settore ragazzi. Poter rappresentare un nostro spettacolo al Piccolo Teatro di Milano è un sogno che si realizza. Questo non dovrà essere motivo di esaltazione ma di ulteriore stimolo e motivazione a proseguire il percorso intrapreso, con umiltà e determinazione (e un po' di ostinazione)."

APRILE 2014: PREMIO GIURIA ESPERTI 5º EDIZIONE DEL "FRANCO AGOSTINO TEATRO FESTIVAL - PROVINCIA DI NOVARA" - RASSEGNA CONCORSO DI TEATRO SCOLASTICO


moby dick

Lo spettacolo "Moby dick - Improvvisazione di un viaggio" produzione G.O.S.T. realizzata dalla sezione ragazzi della nostra Scuola di teatro ha partecipato quest’anno alla 5º edizione del "Franco Agostino Teatro Festival - Provincia di Novara" - Rassegna Concorso di Teatro Scolastico presso il Teatro Civico di Oleggio (NO). Lo spettacolo, andato in scena il 10 aprile 2014, è stato vincitore del premio GIURIA ESPERTI (giuria composta da Graziella Perego, referente della Rassegna "Ragazzi sul palco" di Borgio Verezzi (Savona), Giuliana Lanzavecchia, regista, Giada Femia, giornalista, Nadia Capriotti, neuropsichiatra infantile, Angelo Colombo, attore, Enrica Gandini, Assessore alla Cultura di Vespolate (Novara), Margherita Dotta Rosso di Agita Teatro, Vito Cannillo di Fitel Piemonte e Sara Foggetta, giocoliera e acrobata) con la seguente motivazione:

Pochi salienti tratti registici e non un vero e proprio racconto, ma spezzoni e frasi ricreano efficacemente l’atmosfera del romanzo. Il gruppo si muove in una scenografia essenziale, scarna e creata via via con l’utilizzo immaginativo di semplici oggetti che efficacemente evocano elementi della dura vita di bordo e i pericoli della navigazione. Acquistando ritmo progressivamente, grazie a una appropriato impiego di interventi coreografici ben sottolineati da una scelta musicale idonea, la performance evidenzia un buon laboratorio teatrale, sia per l’uso della voce sia per l’espressione corporea.

Ben venti gruppi teatrali giovanili (due in più dello scorso anno) provenienti da Novara e Provincia (Oleggio, Gozzano, Terdobbiate, Vespolate), da Milano e anche dall’estero (Svizzera, Francia) hanno animato questa gioiosa rassegna di teatro scolastico che ha dato la possibilità a poco meno di 400 giovani attori di esibirsi nella prestigiosa cornice del Teatro Civico di Oleggio, e che si sono proposti al pubblico e alle giurie presenti in interessanti percorsi teatrali (dalle opere classiche al contemporaneo, dal gioco teatrale al teatro di figura), tutti accolti con entusiasmo e apprezzamento dal numeroso pubblico presente in sala che nei due giorni di kermesse ha gremito il teatro.

Il nostro gruppo di studenti attori che ha partecipato al concorso è composto da Lidia Biondo, Valentina Breda, Federica Angella, Elena Caruso E Riccardo Dylan Negri.

La regia è di Stefano Tenconi, docente del corso di teatro che ha permesso la messa in scena di questa produzione ai nostri giovani attori in erba, e così vuole presentare lo spettacolo: "Mi piace entrare nel silenzio del Duomo, ascoltare gli echi... soffermarmi a guardare le persone che pregano il loro Dio...ognuno il proprio, ma credo che non sia qui quello che cercano. Le campane suonano, l’incenso odora di sacro, tutto ha una verità. Forse il mare è davvero così, questo: solo una porta del Tempo in cui le anime si uniscono senza toccarsi". Con questo pensiero abbiamo affrontato questa immensa opera dai profondi valori umani, guardandola dal punto di vista di coloro che vivono il Pequod. 5 marinai, con la loro energia, aprono tre Porte del Tempo: una Baleniera che salpa, la ricompensa per il bottino e l’ultima caccia; tre attimi in cui, come capita spesso, non sempre ciò che si vuole si cerca nel posto giusto. Una performance che unisce le anime di questi marinai, senza toccare una fine.

Questa premio ci permetterà di partecipare con questo spettacolo all’edizione 2014 del Franco Agostino Teatro Festival che si svolgerà mercoledì 21 e giovedì 22 maggio a Crema presso il teatro San Domenico. In concorso per la XVI edizione, gruppi di ragazzi provenienti da diverse regioni d’Italia e d’Europa. Per la prima volta il respiro internazionale della Rassegna sarà sottolineato dalla presenza, nella Giuria Esperti, di Dominique Laudet, rappresentante dell’Opèra di Parigi, di Ola Nilsson dalla Norvegia e di Bjarne Shutzer e Birgitta Bergstrom dalla Svezia, che già avevano partecipato con successo alla Rassegna con lo spettacolo Lisistrata del Liceo di Stromstad.

premio1

APRILE 2013: MENZIONE SPECIALE DELLA GIURIA 14º EDIZIONE IL MASCHERONE


mascherone

Lo spettacolo

"AMOR Y MUERTE"

produzione G.O.S.T. realizzata in collaborazione con Nonsolodanza e Accademia Vivaldi ha partecipato quest’anno alla 14º edizione del festival "IL MASCHERONE" (2012/2013) presso il teatro Cristallo a Bolzano. Lo spettacolo, andato in scena il 09 febbraio 2013, è stato vincitore all’unanimità il 20 aprile 2013 del premio MENZIONE SPECIALE DELLA GIURIA (giuria composta da Lorenzo Merlini - presidente della giuria, Alessandro Di Spazio - direttore artistico e da Roberto Marton - presidente UILT Trentino Alto Adige) con la seguente motivazione:

Scelta coraggiosa quella di portare sul palcoscenico un autore complesso e di difficile interpretazione come Lorca: apparentemente una proposta adatta solo ad un pubblico predisposto e preparato. Di fatto invece, nella trasposizione di una raccolta di testi di Lorca, "Amor y Meurte" si è rivelato un godibile spettacolo, coinvolgente ed emozionante. L’articolazione scenica tra recitazione, canto, ballo, correlata da una scenografia semplice, ma seppur d’effetto, ha reso la messinscena molto naturale e ha favorito la semplicità della comprensione da parte degli spettatori. I temi affrontati con compostezza e serietà si sono rivelati anche con ironia, come l’aver inserito un episodio dedicato al comico Buster Keaton, utile non solo a spezzare la tensione dello spettacolo ma anche a rivelare un lato sconosciuto della produzione dell’autore.

APRILE 2012: 1º PREMIO E MIGLIOR ATTORE 22º EDIZIONE PREMIO TEATRALE S. DOMINGO


moby dick

L’associazione culturale G.O.S.T. ha partecipato alla 22º edizione Premio teatrale S. Domingo presso il teatro S. Domingo di Milano replicando la propria produzione "Il berretto a sonagli" di L. Pirandello per la regia di Antonio Grazioli, che ne interpreta anche il protagonista.

Domenica 22 Aprile 2012 si è svolta la premiazione e con nostra estrema soddisfazione la giuria ha assegnato a G.O.S.T. il primo premio come miglior spettacolo e il protagonista Antonio Grazioli si è aggiudicato inoltre il premio come miglior attore. Queste le motivazioni:

Primo premio miglior spettacolo: Mettere in scena i classici è stato da sempre un lavoro di non facile realizzazione; ma con un’ottima regia che ha reso "avvincente" il testo, rivisitandolo in chiave inedita, la compagnia, supportata anche da una azzeccata idea dei balletti e delle maschere, le quali sembrano sottolineare mimicamente l’azione di cui si parla, nonostante la scenografia e i costumi fossero essenziali ma, in ogni caso gradevolissimi, ha dimostrato tra tutti gli attori un notevole affiatamento, tanto che la recitazione ha rasentato la perfezione senza eccessi e senza sbavature. Premio miglior attore (Antonio Grazioli): Dotato di ottima recitazione, accompagnata da una disinvoltura non comune a calcare il palcoscenico, ha saputo far emergere la profonda e commovente umanità del personaggio, interpretando in maniera superba l’uomo del popolo di nome "Ciampa", nella commedia "Il berretto a sonagli". Omar Mohamed, presidente dell’associazione culturale G.O.S.T., che nello spettacolo interpreta uno dei mimi, ricorda che questa produzione ha visto il proprio debutto proprio sul territorio bollatese inserendola nella prima edizione di "VeniTE A TROvarci" e soddisfatto si complimenta con chi ha lavorato per la realizzazione della produzione sia dal punto di vista artistico che tecnico.

doppio premio

NOVEMBRE 2010: LE SORPRESE DEL DIVORZIO


sorprese divorzio

Sabato 20 novembre 2010 si è svolta la premiazione del concorso teatrale "Martesana sul palco" tenutosi presso il teatro Trivulzio di Melzo (MI).

La Compagnia Teatrale GOST, che partecipava con lo spettacolo "Le sorprese del divorzio" di A. Bisson - A. Mars con la regia di OMAR MOHAMED, si è aggiudicata i seguenti premi:

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA (Adriano Martinez)
MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA (Walter Zaninelli)
MIGLIOR GRADIMENTO DEL PUBBLICO

Omar Mohamed, presidente dell’Associazione Culturale G.O.S.T. e regista dello spettacolo, commenta così questi premi: "Siamo molto contenti che questa nostra produzione, con all’attivo decine di repliche in tre anni, abbia vinto questi premi che sottolineano sia la bravura di singoli attori (il protagonista Walter e la new entry della produzione Adriano) sia la bravura dell’intero gruppo capace di catturare gli spettatori e facendo risultare la commedia la più gradita della rassegna".

Questa vittoria va ad integrare quella già vinta come MIGLIOR REGIA nel 2008 presso il teatro San Babila, riconoscendo così una qualità a 360º dello spettacolo.

evento

OTTOBRE 2009: LE DONNE SACCENTI


donneSaccenti

In occasione del prestigioso concorso teatrale "Camminando attraverso la voce" tenutosi presso il teatro Verga di Milano, la Compagnia Teatrale GOST (tra le 10 selezionate su 92 iscritte), che partecipava con lo spettacolo "Le Donne Saccenti" di Molière con la regia di OMAR MOHAMED

ha ottenuto le nomination per:

  • MIGLIOR SCENOGRAFIA
  • MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA (Maristella Giuriola)

e in fine si è aggiudicata in premio effettivo:
MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA (Maristella Giuriola)

Omar Mohamed, presidente dell’Associazione Culturale G.O.S.T., commenta così questo premio: "Siamo orgogliosi e fieri per il premio assegnato a Maristella, che con GOST si è formata e continua a crescere artisticamente. Questo certifica l’efficacia del lavoro che quotidianamente docenti e collaboratori della compagnia teatrale svolgono con dedizione e impegno per raggiungere sempre il massimo dei risultati. Ovviamente un sentito ringraziamento va a tutto il gruppo che ha partecipato alla realizzazione e alla messa in scena dello spettacolo".

premiazioni2

OTTOBRE 2008: LE SORPRESE DEL DIVORZIO


SORPRESEdIVORZIO

Per la rassegna teatrale "Camminando attraverso la voce" organizzata dal "Teatro San Babila" presso la sua sede in Milano, lo spettacolo "Le Sorprese del Divorzio" ha ottenuto le seguenti nomination:

  • MIGLIOR SPETTACOLO
  • MIGLIOR GRADIMENTO DEL PUBBLICO
  • MIGLIOR CARATTERISTA (per Omar Mohamed)
  • MIGLIOR REGIA (per Omar Mohamed)
e in fine si è aggiudicata in premio effettivo:
MIGLIOR REGIA (per Omar Mohamed)

settegiorni
return