IN SCENA

veniteatrovarci2019

veniTEATROvarci 18/19

dal 25 ottobre al 16 maggio
presso il cineteatro Splendor, piazza San Martino 5, Bollate (MI) e
presso "auditorium Don Bosco" via C. Battisti 14, Cascina del Sole, Bollate (Mi)

sognoNotteMezzaEta

SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ETÀ

Giovedì 25 ottobre 2018 ore 21:00
presso il cineteatro Splendor, piazza San Martino 5, Bollate (MI).

simbad

SIMBAD

Sabato 27 ottobre 2018 ore 16:00
presso l’Auditorium Comunale La Filanda, piazza Libertà 64, Cornaredo (MI)

simbad

Kids book festival

Sabato 27 e domenica 28 ottobre 2018 dalle ore 15:00 all ore 19:00
presso Villa reale di Monza (MB)

paroleInimmaginateLogo

PAROLE INIMMAGINATE

lunedì 29 ottobre 2018 dalle ore 14:00 alle 23:00
mostra fotografica - ingresso libero -
presso la Fabbrica del vapore, via Procaccini 4, Milano (Mi)

fineTrasmissioni

FINE DELLE TRASMISSIONI

Martedì 13 novembre 2018 ore 21:00
presso la Biblioteca di Bollate, Piazza C.A. Dalla Chiesa 30, Bollate (MI)

follieParigine2

"FOLLIE PARIGINE"

Venerdì 18 gennaio 2019 ore 21.00
presso il "Teatro del Popolo", via Palestro 5, Gallarate (VA)

freccia su
simbad

SIMBAD

Domenica 03 marzo 2019 ore 16:00
presso il "Teatro del Popolo", via Palestro 5, Gallarate (VA)


indietro

fine delle trasmissioni

fineTrasmissioniLogo

Il monologo nasce in seguito all’attività dell’autrice come volontaria nell’associazione Anlaids - sezione Lombarda di Milano - che ha permesso di raccogliere testimonianze vere di persone, malate e non, che sono venute a contatto con il virus dell’Hiv.
Alice è una giovane donna, che pensa di aver trovato finalmente l’uomo della sua vita, il futuro padre dei suoi figli ma, un’improvvisa malattia di lui, le fa scoprire un mondo che credeva lontanissimo, di altre persone, di altri generi e di altre realtà, non certo la sua. L’incontro con la malattia di cui si fa fatica a pronunciare il nome, HIV, le sconvolge la vita, gli affetti, gli amici, il lavoro, tutti i rapporti interpersonali. Poi scoprirà il più alto tradimento possibile. La persona che le dichiarava amore eterno era diventato il suo carnefice, colui che le aveva "contagiato la morte". Alice, che stava progettando di mettere al mondo una nuova vita, all’mprovviso deve fare conti con la propria morte, lenta e inesorabile ad una età in cui ci si sente ancora immortali, invincibili. Ma nonostante tutto, nonostante, la paura, la rabbia, il rancore, la fragilità esiste ancora nel profondo del suo cuore il bruciante desiderio di vivere, di amare ed essere amata.

Lo spettacolo "Fine delle trasmissioni", oltre che a un pubblico adulto, è rivolto anche e in particolare a un pubblico di giovani (luogo auspicabile, la scuola), con lo scopo di far conoscere la realtà di una trasmissione dell’Hiv, che può essere fermata se la si conosce, e di illustrare i progressi in campo medico-scientifico di questi anni. Il testo è stato supervisionato direttamente dal responsabile dell’Associazione Anlaids sezione Lombarda - Donatella Maineri che ha approvato il testo in tutti i suoi contenuti.

"Follie parigine"

follieParigine2Logo

Il marchesino Raimond, ignorando ogni richiamo del fido maggiordomo Alfons, ai cambiamenti sociali in atto, viene trascinato nei vortici della bella vita parigina dall’amico di bagordi Renè, e si ritrova così travolto dalla passione per il fascino dell’incantevole Lily.

Ma presto stufo della mondanità, comincia a provare interesse verso la più tranquilla vita matrimoniale. Prontamente ne approfittano l’aspirante suocera Brigitte e sua figlia Clarett, che ha da poco abbandonato il tormentato Arnox, cugino dello stesso Raimond.

Con la velocità, la leggerezza e la forte comicità del gioco teatrale, riuniti in uno bizzarro albergo per "divorziande", scopriranno tutti le rispettive segrete identità. Grazie alla complicità di una scaltra e esilarante locandiera riusciranno in fine a dipanare ogni intreccio.



"sogno di una notte di mezze età"

sognoNotteMezzaEtaLogo

"I quarant’anni sono la vecchiaia della giovinezza, ma i cinquant’anni sono la giovinezza della vecchiaia". (Victor Hugo)
Cosa succede ad una donna quando raggiunge i nannarannannanni? Cambia. Ma il cambiamento fisico,umorale, psicologico, non ’ graduale. No. Fidatevi, esiste un punto di svolta (detto simpaticamente punto di non ritorno) nel quale vi ritrovate catapultate senza neanche avere avuto il tempo di dire: «Xanax». Il corpo cede, la memoria vacilla... Il peggio è che a livello psicologico diventate delle rocce. Siete delle furie. Sapete chi siete, cosa volete, cosa non volete e tutte le piccole e grandi insicurezze che vi hanno accompagnate fi no ad ora svaniscono. Tranquille, donne! Nel giro di una settimana avrete almeno una ventina di nuove paranoie, mille nuovi fastidi si affacceranno all’orizzonte. Ma soprattutto vi verrà la faccia come il c... Non in senso fisico, per fortuna quella vi cederà soltanto; no, è che direte tutto quello che vi passa per la testa, senza freni,senza inibizioni, libere!!!
Firmato
Debora Villa

simbad

simbad

Simbad è una leggendaria favola di origine persiana che narra di un marinaio e delle sue fantastiche avventure durante i viaggi nell’Africa orientale e nell’Asia meridionale, durante le quali incontra luoghi magici, mostri e fenomeni soprannaturali. I racconti sono in parte basati sull’esperienza dei navigatori nell’Oceano Indiano, in parte sulla poesia antica (compresa l’Odissea di Omero), in parte sulle collezioni di mirabilia di origine indiana e persiana.

parole inIMMAGINate

paroleInimmaginateLogo

Immagini che raccontano storie e storie che illustrano immagini. Lo spazio The ArtLand, presso la Fabbrica del vapore, ospiterà una mostra fotografica di Laurent Demartini. Nel corso della giornata, l’autrice Stefania Colombo leggerà alcuni dei suoi racconti ispirati dall’opera del fotografo Laurent Demartini.

mostra fotografica ingresso libero

lettura in lingua francese ore 16:00 durata 90min.
ingresso 5 euro

lettura in lingua italiana ore 21:00 durata 90min.
ingresso 6 euro

"Kids book festival"

bookidsLogo

Il Book Festival di quest’anno avrà come tema delle sue attività la Fiaba. Saranno presenti personaggi scappati direttamente dalle pagine dei libri e giunti in Villa Reale per conoscere i loro giovani lettori: animali fantastici, cacciatori e misteriose creature fatate! Con noi e con loro potrete vivere un’avventura e conoscere più da vicino il magico mondo del libro.

Le attività sono pensate per tutti i bambini/ragazzi dai 3 ai 10 anni.



"viaggio in Italia"

viaggioInItaliaLogo

Tra gli ambienti della biblioteca si possono gustare piatti e sapori della tradizione italiana accompagnati da letture e musica. Una cena itinerante, un vero e proprio viaggio gastronomico e letterario lungo la penisola per una serata di condivisione e chiacchiere.

Carnet comprensivo di assaggi nei diversi punti, bevande, kit calice in vetro + tracolla € 12 se acquistato in serata
Menù bambino € 5
Prenotazione obbligatoria in biblioteca, tel. 0235005508

Peccati... di gola

peccatiDiGolaLogo

Una casa chiusa, una maitresse e tante donnine... allegre.. Ma come di consueto, la realtà apparente vela ciò che si nasconde dietro un presunto luogo peccaminoso... Ed ecco che la "casa" diventa quasi un confessionale; la Signora responsabile dei "servizi offerti" si rivela come maestra d’arte e di vita; le "professioniste" del mestiere... donne divertenti disponibili all’ascolto, al consiglio ed all’insegnamento; i clienti, solo degli uomini in cerca di affetto. Questo ribaltamento delle parti, mette in discussione i "dettami" della buona società e mostra quanto l’amore... quello vero... non abbia confini e pregiudizi. Tutto questo, condito da qualche sorpresa... perchè forse, l’unico vero principio della vita è quello di... non avere regole!!!

FESTA DELLO SPORT E DELLE ASSOCIAZIONI

locandinaNeutraLogo

Anche quest’anno davanti al comune di Bollate e parteciperemo alla "Festa dello sport e delle associazioni" che si terrà domenica 17 settembre presso il parco Martin Luther King di Bollate (MI) con il nostro stand informativo per tutta la giornata. VeniTE A TROvarci così vi potremo fornire tutte le informazioni sulle nostre iniziative.

DONNE RINCHIUSE in un "sostantivo femminile"

emozionedellavoceLogo

"CIÒ CHE NON CAPISCO, È PERCHÈ TI SEI FATTA TRATTARE COSÌ... SENZA REAGIRE?".

Isolamento, manie di controllo, insulti, svalutazione, derisione, stalking, gelosia immotivata: questi sono solo alcuni esempi della violenza psicologica inflitta alle donne. Una violenza più "sfuggente" agli occhi della Società (rispetto quella fisica o sessuale), ma altrettanto distruttiva... altrettanto reato. Leggeremo di come questo "abuso" talvolta venga recepito - anche dalle stesse vittime - come una normalità, sino alla distruzione della mente e dell’anima di quelle donne... forse più sensibili o problematiche, che non si "riconoscono" più...

"Quando si scrive delle donne bisogna intingere la penna nell’arcobaleno e asciugare la pagina con la polvere delle ali delle farfalle." [Denis Diderot]

"Dagli occhi delle donne derivo la mia dottrina: essi brillano ancora del vero fuoco di Prometeo, sono i libri, le arti, le accademie, che mostrano, contengono e nutrono il mondo." [William Shakespeare]

Grazie a questi grandi uomini, che permettono ancora di avere la speranza che questo "male", un giorno, possa finire.

Regia di Roberta Cavallari


LONTANO DAL TEMPO - OMAGGIO A TENCO

tributoTencoLogo

Un omaggio ad un grande artista che ci ha lasciato troppo presto. Rendiamo tributo a Luigi Tenco attraverso le sue canzoni che sanno ancora emozionare e le parole di chi lo ha conosciuto e di chi lo ha intervistato. Insieme ai suoi amici De Andrè, Paoli, Lauzi, Bindi è stato della Scuola Genovese uno dei più grandi rappresentanti e maestri indiscussi. Un cantautore raffinato, un poeta. Tenco è stato un grande autore, compositore , musicista. I suoi amici ricordano la facilità che aveva nell’imparare a suonare qualsiasi strumento, chitarra, clarinetto, pianoforte e sopratutto il sax da cui traeva note intrise di quella musica lontana, d’oltre oceano, quasi sconosciuta in Italia perchè proibita per tanto tempo, una musica che a Luigi piaceva molto... il Jazz.